Woman before a glass - Donna allo specchio - Laboratori Permanenti
442
page-template-default,page,page-id-442,,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

 

“Woman before a glass” Donna allo specchio

 

 

l’Artista Lydia Biondi nel periodo 21-28 novembre 2015 presso il Teatro Alla Misericordia  di Sansepolcro lavora al progetto “Donna allo specchio” (“Woman before a glass”) , testo di  Lannie Robertson, sulla vita di Peggy Guggenheim

 

Ci vuole intuito, genialità, leggerezza, spregiudicatezza, per essere artisti, e amore per la trasgressione, ci vuole irresponsabilità, odio per il conformismo, insofferenza per il banale, il già visto, lo scontato. C’è bisogno di follia, per dare vita a un’opera d’arte. Soprattutto se l’opera in questione è la vita stessa. E nella vita di “quella matta” di Peggy Guggenheim questi ingredienti non sono mai mancati. Donna dalle mille sfaccettature, difficile, capricciosa e imprevedibile, doti non facili per chi s’intestardisce comunque a voler essere moglie e madre, Peggy ha attirato l’attenzione di un autore come LANNIE ROBERTSON, americano di Chicago, affascinato da una personalità poliedrica e a tratti inafferrabile, di una delle icone degli anni ’60, quando, al massimo del suo splendore, aveva trasformato la sua casa veneziana, Palazzo Venier dei Leoni, in uno splendido museo d’arte contemporanea. Collezionista di opere d’arte, cacciatrice di talenti, nel monologo che Robertson gli ha dedicato, ripercorre i “quadri” più significativi della sua vita, che si sovrappongono alla grande Storia, quella di un’Europa, in guerra prima, e intenta a un faticoso lavoro di pacificazione e ricostruzione poi, narrazione di sopravvissuti felici e disperati dove l’arte è sempre in bilico tra lusso e necessità.
LYDIA BIONDI, la brava e variegata Peggy della compagnia MTM di Roma, attrice che ha calcato palcoscenici internazionali da sempre, in questa produzione che si realizza in collaborazione con Laboratori Permanenti, è diretta da CATERINA CASINI, con le qualità di leggerezza e di comicità che però non ignorano il dramma e la profondità che la regista toscana ci ha abituato a conoscere e a riconoscere. La scenografia, minimale e virtuale, non distrae dal contenuto denso e scoppiettante del monologo, e viene realizzata da Stefano Macaione, allievo dell’Accademia di Belle Arti di Firenze , Laureando all’ISIA Istituto di Desing di Firenze. Il progetto coinvolge gli studenti del Liceo Artistico che ne seguiranno la realizzazione in palcoscenico.
“A woman before a glass”, ha debuttato nella stagione 2005/2006 al Promenade Theater di New York. L’interpretazione di Peggy fatta da MERCEDES RUHELS in quell’occasione le ha permesso di vincere il prestigioso premio Award .

27 novembre 2015 ore 18 presso Biblioteca Comunale di Sansepolcro  I
Con la collaborazione della Compagnia Mimoteatromovimento (MTM) di Roma
incontro

PROGETTO PEGGY GUGGENHEIM:

PEGGY E PALMA, due collezioni a confronto

Ilaria Margutti, artista e docente di storia dell’arte guida l’ incontro aperto alla cittadinanza sulla figura di Peggy Guggenheim e sulla formazione della sua collezione. La Peggy intima de “Una donna allo specchio” viene preceduta dalla Peggy pubblica, l’innovatrice non compresa, la sperimentatrice di linguaggi artistici vissuta in un tempo che non riusciva a stare al passo con il suo estro e la sua sensibilità. Il lavoro della Guggenheim viene messo a confronto con quello della storica dell’arte Palma Bucarelli, che ha modernizzato il pensiero dell’arte in Italia: due donne straordinarie e coraggiose, due collezioni parallele che hanno movimentato uno stesso periodo storico. L’incontro è in collaborazione con il Museo Civico di Sansepolcro e con Rete Teatrale Aretina per progetto Spettatori Erranti (col sostegno di Regione Toscana e MIBAC) .
Sarà presente l’interprete Lydia Biondi.

 

27 novembre 2015 ore 21.00 Teatro Alla Misericordia – Sansepolcro
prova aperta per la messa in scena di
“DONNA ALLO SPECCHIO”
(Woman before a glass)

prova aperta a conclusione della residenza della compagnia MTM di Roma
interprete  Lydia Biondi
Fundrasing Paola Sarcina
Progetto Scenografico Stefano Macaione
Con la partecipazione degli studenti del Liceo Artistico G. Giovagnoli di Sansepolcro
Regia  Caterina Casini

 

locandina