14 Dic cedesi macelleria in cambio di giardino

13 dicembre 2019 presso L’Auditorium Concordia di Pordenone.

Questo testo mette in scena il dialogo tra due conviventi, Marta e Vittorio, senza figli, quarantenni, una coppia che entra in collisione: lui torna a casa all’ora di cena e lei gli annuncia, non senza difficoltà, in maniera improvvisa e traumatica, che sta per partire con un’organizzazione per gli aiuti umanitari verso un fronte di guerra contemporaneo, dove i medici in prima linea operano incessantemente. 

          Si aprono le divergenze, il dialogo tra Marta e Vittorio si fa più profondo e i temi personali ritornano all’ampiezza di temi universali nella ricerca di una conciliazione.

          Marta e Vittorio si affrontano, si scorticano, cercano la verità del rapporto e la verità delle loro esistenze, cercano una prospettiva, in un gioco crudele e a un tempo amorevole, che però non sospende lo scontro.

Sono in piedi, all’attacco, piegati, cercano il cielo e poi sono in caduta libera verso un’involontaria ironia.

Il linguaggio quotidiano a un tratto s’accende e si capovolge in metafora.”

Lo spettacolo parla di conflitti intimi e epocali , della ripercussione del clima internazionale sul quotidiano delle persone.

Sono in atto contatti con Medici senza Frontiere.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.