16 Ago desconocido


14 AGOSTO ORE 21.00 a Sestino, Anfiteatro Comunale

SPETTACOLO DI TEATRO IN MASCHERA

Una commedia divertente in maschera contemporanea, scritta in forma di canovaccio, ambientata ai tempi “dell’influenza spagnola”, arricchita con effetti sonori e musiche. L’impronta ironica delle scene e le numerose caricature, ben si conciliano con la drammaticità̀ del contesto storico: si racconta un drammatico capitolo della storia umana mai come adesso attuale, attraverso l’ironia e la leggerezza delle maschere.

Compagnia Teatro Umano 

Produzione Laboratori Permanenti 
autori Richard Martinez e Caroline Montes
regia, scene, costumi, suono Richard Martinez, Davide La Fauci, Caroline Montes, Omar Pelosi
interpreti Richard Martinez, Davide La Fauci, Caroline Montes 

Contesto storico
Nel 1918, a ridosso della fine della prima guerra mondiale, il mondo viene travolto da uno nuovo strano morbo influenzale. In scherno ai giornali spagnoli, unici ad aver provato a trattare il caso con la giusta dose di attenzione, prese il nome di “influenza spagnola”. Pur essendo sparita in maniera abbastanza repentina, in breve tempo causò milioni di morti: in parte a causa dell’indifferenza delle istituzioni nazionali, in parte a causa della superficialità con cui fu affrontata dalla stessa popolazione. In quegli anni un grande merito va dato alle tante donne che, in una società ancora oscurantista e culturalmente avviluppata attorno a credenze e superstizioni, cercò di combattere il grande morbo con senso scientifico e razionalità, pur nei limiti dei mezzi del tempo. Tra di loro abbiamo voluto rendere un’omaggio alle infermiere dei sanatori nazionali e alle sarte che in molte parti del mondo, cucendo mascherine e camici ospedalieri, contribuirono a migliorare gli
standard igienici e a salvare moltissime vite. I dettagli di questo triste capitolo della storia dell’uomo sono giunti a noi anche grazie alle moltissime lettere scritte dai soldati al fronte mai tornati in patria e da quanti, pur essendo sfuggiti alle trincee, si trovarono ad affrontare il “nuovo” nemico al loro ritorno. Con macabra ironia, solo in tempi più recenti, si è appurato che furono essi stessi a portare il nuovo nemico in patria, inseguiti dall’orrore da cui fuggivano.

Ispirazioni e documentazione
Lo spettacolo è liberamente ispirato al libro di Geraldine Brooks “Annus
Mirabilis” che racconta di un’epidemia di vaiolo che colpı̀ del 1600 l’Europa del nord, dal libro “1918. L’influenza spagnola: La pandemia che cambiò il mondo” di Laura Spinney da cui sono stati tratti numerosi spunti e curiosità sul contesto storico, e da dettagli e ambientazioni offerti dalle numerose lettere di soldati al fronte giunte fino a noi un secolo dopo.

Personaggi
Anna, la sarta
Guglielmo, il venditore di stoffe
Don Geraldo, l’imbroglione
Rossella, l’infermiera
Geraldine, la nobildonna
Attilio, il servo


No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.