15 Ago SANTA LIBERTÀ

Produzione Cornucopia Performing Arts Labs, di e con Fabio Mangolini,
musiche dal vivo di Roberto Manuzzi.
La storia appassionante del sequestro del Santa Liberdade, durato 13 giorni durante i quali il transatlantico fece perdere le proprie tracce e vagò tra le coste americane e quelle africane.

Sinossi: Il 21 gennaio 1961, il gruppo Directorio Revolucionario Ibérico de Liberación sequestrò il transatlantico portoghese “Santa Maria” che faceva rotta tra Caracas e Lisbona. Sul transatlantico viaggiavano 586 passeggeri. Il gruppo dei sequestratori era formato da 24 persone di origine iberica (dodici portoghesi e dodici spagnoli) che volevano portare l’attenzione del mondo intero sulle dittature di Antonio de Oliveira Salazar e Francisco Franco. Il sequestro durò tredici giorni durante i quali il transatlantico fece perdere le proprie tracce e vagò tra le coste americane e quelle africane. Durante il suo periplo la nave fu ribattezzata SANTA LIBERTADE. 
Paquita faceva la cameriera sul Santa Maria al momento del sequestro. Di quei giorni sempre disse che i sequestratori erano spagnoli, galiziani e portoghesi, che non volevano soldi, che erano armati, ma non tutti, che i passeggeri e l’equipaggio, furono trattati bene, che gli americani arrivarono a liberarli, che non sapeva bene perché “i pirati stessero facendo tutto ciò”, ma che cercavano di spiegarlo, che quello che aveva capito è che in quei tredici giorni si era sentita libera.

No Comments

Post A Comment